Cerca

Fare TV in Pandemia (edizione 2020)

Il 2020 non è stato facile, questo lo sappiamo tutti. Ho cercato di riordinare le idee e di scoprire le cose belle che sono successe, professionalmente parlando.

Il primo mese non era poi cosi male: avevo un contratto per lo spettacolo teatrale "Il cirque du Cirill" da novembre 2019 a marzo 2020, io e Giulia (Musso ndr) ci preparavamo al debutto del nostro "Sembra ma non è!" il 29 febbraio 2020 e, nel frattempo, riempivo l'agenda per ingaggi e progetti futuri.


Avevamo già venduto molti biglietti per la prima del nostro spettacolo in un teatro di provincia, la mia provincia. Eravamo felici e tesi allo stesso tempo: felici perché non vedevamo l'ora di portare in scena la nostra creazione davanti ad un pubblico numeroso; tesi perché non vedevamo l'ora di chiudere i rapporti lavorativi con un teatro, la cui organizzazione e gestione era ferma al 1972.


Il 20 febbraio vennero chiusi i teatri e tra poco si festeggerà l'anniversario. l'8 marzo vennero chiusi i confini regionali e nacquero gli hashtag #ANDRATUTTOBENE e #IORESTOACASA. Restammo in casa per mesi. Uscivo solo per la spesa, munito di guanti, mascherina e vestiti "brutti" perché tra un Galbanino e un pacco di pasta Voiello poteva annidarsi il virus, che si sarebbe attaccato ai vestiti o alle scarpe. Per questo motivo, al rientro venivo spogliato sul pianerottolo e sanificato con l'idropulitrice collegata, per l'occasione, al bidone di Amuchina del valore di 13.500€.


Il tempo passava, il virus iniziò a fare meno paura e i teatri rimasero chiusi. Arrivò l'estate, la gente pensò che il virus fosse scomparso e iniziò a comportarsi come se fosse il 2016. Il virus non si era estinto, era soltanto nascosto dietro al Galbanino e i pacchi di pasta Voiello sugli scaffali dei supermercati, per godersi il fresco. E i teatri rimasero chiusi.


Arrivò Ottobre e vennero bandite anche le festa private, gli eventi e i congressi.

Ritornammo a casa a lavorare con PC, tablet e smartphone, in attesa di poter ritornare presto a teatro a fare la coda al botteghino come al centro commerciale, a camminare come gli egizi tra le poltroncine come nel reparto ortofrutta del supermercato e a prenotare il nostro posto come se fosse l'ennesimo colloquio allo sportello previdenziale, per capire perché non arrivano gli indennizzi.


In questo video, come promesso dal titolo, parlerò di due esperienze televisive che mi hanno visto protagonista durante questo 2020. La prima apparizione fu con Gabriele Cirilli sul palco de "Il cirque du Cirill", che andò in onda su Comedy Central canale 128 di SKY; la seconda fu un'apparizione su Canale 5 insieme a Massimo Contati nel programma "Tu SI Que Vales". Potrete vedere i due lati della medaglia: il primo elegante e professionale, il secondo allegro e surreale. Buona visione e...ci vediamo al prossimo articolo!




27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LinKING Rings

Ale Bellotto

Magical Performer

  • Tic toc
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon